PROSSIMA ESCURSIONE

CAI Sezione di Chioggia (VE)

Domenica 12 Maggio 2024 Sentiero Geologico Torrente Gavon

Lunghezza e tempo di percorrenza: Km 11 circa- ore  5.5/6 circa
Difficoltà: E
Dislivello: mt. 630 circa
Partenza e Arrivo: Marmolada
Sentieri: Cartografia Tabacco n. 15 sentiero 361
Abbigliamento: Adeguato alla stagione 
Iscrizioni: Il Giovedì prima dell’escursione in Sede dalle 21.00 alle 22.30
Mezzo di Trasporto: Proprio
Ritrovo: Rotonda del porto alle ore 06.30

Se c’è un luogo – o un percorso – che tenta di opporsi all’immagine delle Dolomiti come uniformi “Monti Pallidi”, è il Sentiero geologico del Torrente Gavon. Il percorso infatti apre una serie di finestre panoramiche su una varietà geologica che spesso, quando si parla di Dolomiti, passa in secondo piano.
Il sentiero, che corrisponde al segnavia 631 ed è corredato da 15 ricchi pannelli didascalici, parte da Marmolada, frazione di Falcade, e raggiunge Malga Bosch Brusà 630 metri più in alto.
Il primo tratto, più rilassante, attraversa il bosco sopra l’abitato e raggiunge le Cascate delle Barezze, notevoli per il salto di roccia levigata e i colori rossastri della stessa. Dalla cascata, il percorso abbandona il torrente Gavon e cambia completamente carattere: se prima la didattica parlava di stratificazioni a portata di mano, ora prende la forma di finestre panoramiche sui giganti che contrappuntano la Valle del Biois e l’alto Agordino.
La salita si fa più erta, e l’arrivo alla malga, dove si trovano gli ultimi pannelli puntati contro le peculiari pieghe di Vallesella, Col Becher e Marmolade.
Un percorso geologico spettacolare e decisamente “movimentato”.

Per tutto il tragitto avremo il piacere di essere accompagnati da Enea Decima, studente universitario di Geologia appartenente alla Sezione di Agordo.

Print Friendly, PDF & Email

About the author: Bruno