Articolo 2: La sicurezza sulle vie ferrate

La Montagna è un ambiente magnifico ma presenta alcuni pericoli. Vivere la montagna in sicurezza ci da la possibilità di ridurre i rischi e di godere delle sue bellezze.

Per chi deve affrontare un sentiero atrezzato o una via ferrata in sicurezza deve tenere conto di molti fattori: sia della propia preparazione psicofisica, ma anche quella dei propi compagni rispetto al grado di difficoltà della ferrata che si vuole scalare; inoltre sono indispensabili alquni materiali che offrono le garanzie necessarie alla protezione dai rischi determinati dall'esposizione del percorso, dalla caduta pietre e da evventuali imprevisti (tratti innevati , franati ecc..)

Cosa serve per la sicurezza

  1. CASCO
  2. IMBRACATURA
  3. SET DA FERRATA

 

Il casco

In commercio troviamo svariati modelli  disponibili; importente è che sia omologato per alpinismo, quindi deve riportare all' interno l' etichetta (label) CE e UIAA. Ricordiamo che proteggersi dai sassi in caduta diventa fondamentale, quindi : USIAMO IL CASCO.

 

L'imbragatura

Può essere di tipo completo ( tradizionale ) o combinato ( pettorale, cintura e cosciali ). In caso di caduta entrambe distribuiscono correttamente sul corpo il probabile strappo. L'imbragatura bassa (cintura e cosciali) è consigliata solo nel caso non si indossi lo zaino

 

Set da ferrata

Oggi in commercio troviamo una vasta gamma di set da ferrata, noi consigliamo il modello ad " Y "omologato, deve riportare cucita l'etichetta ( label ) CE e UIAA. I modelli a " Y " sono costruiti con corda o fettuccie, dissipatore e 2 moschettoni da ferrata. 

 Impiego del modello a "Y"

Il set a "Y" consente Lapplicazione contemporanea di entrambi i conettori, riducendo sensibilmente il rischio di rottura. Per un corretto uso del set a "Y" è di fondamentale importanza lasciare sempre completamente libero da impedimenti e nodi il tratto di corda (lasco" uscente dal dissipatore durante la progressione).

 

Collegamento tra set e imbragatura

Con il set che presenta come parte terminante una fettuccia cucita, si effetua un collegamento diretto, con un nodo a "a bocca di lupo" (a strozzo)

 

Attenzione!!!  Per chi addopera l'imbragatura combinata...... 

Bisogna fare in modo che la giunzione che collega i due rami a cui sono fissati i conettori si trovi sopra il cordino di chiusura. Se il nodo si trovasse sotto, l'intero sistema perderebbe completamente  la sua efficacia : il nodo, impigliandosi nel cordino, impedirebbe alla corda  di scorrere nel dissipatore.

 

 

 

 

Perche è indispensabile usare il set da ferrata omologato...

La "catena di assicurazione"è (l'insieme di elementi che che collegano l'alpinista alla parete ); nel nostro caso non comprende la corda di cordata ma  il set a"Y " il suo scopo è quello di sostenere l'urto e di assorbire l'energia cinetica che il corpo aquistsa nella caduta, al fine di ridurre le sollecitazioni sull'alpinista e sugli elementi della catena di siqurezza.

In Ferrata è necessario utilizzare il dissipatore, strumento che consente uno scorrimento controllato della corda la quale viene dissipata per attrito dell' energia cinetica. 

ATTENZIONE: con Il set da ferrata autocostruito (spezzone di corda, dissipatore, moschettoni omologati) non si ha nessuna garanzia di adeguato funzionamento!

UTILIZZIAMO SEMPRE Il set assemblato con materiale omologato, cioè sottoposto a prove di controllo  nelle reali condizzioni di uso e funzionamento; questo da la garanzia di affidabilità e sicurezza.

Set da ferrata a V: La norma EN 958 ammette anche questa forma ma la tendenza è nel tempo di farla uscire dal commercio. In ambito UIAA ( Unione Internazzionale Associazione Alpinistiche) questa tipologia di set a V non viene omologata.

 

 

Consigliamo anche di indossare un paio di guanti per proteggere le mani, in commercio ne trovate anche di economici.

 

Alquni consigli

 
Qualità dei materiali

utilizzare sempre materiale marchiati CE UIAA.

utilizzare solo connettoridi tipo K appositamente realizzati per  l'utilizzo in ferrata

indossare il casco nell'avvicinamento alle pareti causa caduta sassi dalle pareti .

Collegamento all'imbragatura Mai utilizzare un moschettone per collegare il set da ferrata all'imbragatura.
e opportuno ricordare che...

Con i set a "Y"

Agganciare sempre entrambi i conettori al cavo;

sganciarli e riaganciarli  - uno alla volta - solo per superare i punti di frazionamento.

E' opportuno ricordare che 

 in ferrata procedere uno alla volta: lasciare un frazionamento tra chi ci precede e chi ci segue.

Il massimo grado di sicurezza si ottiene non solo dal materiale e dal suo corretto utilizzo, ma anche tenendo un comportamento attento e concentrato a quello che si fa, a quello che fanno gli altri e a quello che succede attorno a noi. Spesso gli incidenti capitano non a causa di propie disattenzioni o incapacità ma a causa di errori altrui  (sassi che cadono, tentativi maldestri di "sorpasso ecc).

controllare le previsioni meteo prima di partire. 

E' opportuno controllare sempre ...

in Ferrata: controllare lo stato degli infssii e del manufatto.

Attenzione alle atrezzature difettose, scollegate mancanti 

Fare attenzione alla segnaletica e alle indicazioni in loco.

Bibliografia:

  • Montagna Amica e Sicura  opuscolo progetto prevenzione e sicurezza CAI - Soccorso Alpino - Guide: La sicurezza sui sentieri attrezzati : materiali e tecniche
  • Comissione Centrale Materiali e tecniche, Comissione Nazionale Scuole di Alpinismo e Sci Alpinismo: " La sicurezza sulle vie ferrate : materiali e tecniche"i quaderni del CAI, 2005
  •  La Rivista del Club Alpino Italiano , maggio - giugno 1999 :"Le imbracature a confronto : imbraco basso, completo, combinato" 
  • Comisssione Centrale Materiali e Tecniche, "I materiali per alpinismo e le relative norme " i, Manuali del CAI, 2007
  • Prove sui freni alla torre di Padova ( publicazione  comissione Centrale Materiali e tecniche , settembre 1994 )
  •  Comissione Nazionale Scuole di Alpinismo Sci alpinismo e Arrampicata LIbera: Alpinismo su roccia, ( i Manuali del Club Alpino Italiano 2008)

 

per chi volesse aproffondire l'argomento....

http://www.scuolafrancoalletto.it/scuola/old/pdf/CCMT_La%20sicurezza%20sulle%20vie%20ferrate.pdf

http://www.caimateriali.org/fileadmin/corsoMateriali/Sicurezza_sulle_ferrate-Materiali_e_Tecniche.pdf

Pubblicazioni